Rete mobile italiana, i dati di un’esperienza lunga un intero anno

di Redazione

Ripercorriamo con i dati di Opensignal il 2019 della telefonia italia.

TIM ha vinto entrambi i premi più pregiati – Download e Upload Speed ​​Experience – nell’ultimo report della società di consulenza. La buona notizia è che nelle varie metriche gli altri operatori hanno recuperato terreno tanto che la stessa TIM ora deve accontentarsi di condividere il premio Download Speed ​​Experience con Vodafone e condividere, a sorpresa, il premio Upload con Wind.

Tra i dati positivi il miglioramento della copertura 4G: se Vodafone ha mantenuto la maggior disponibilità di rete LTE, in realtà – al pari di TIM – non ha avuto alcun reale aumento del proprio punteggi. Nel frattempo 3 Italia e Wind hanno visto i loro punteggi avanzare di quasi 10 punti percentuali, spingendo Wind al secondo posto. Tutti e cinque gli operatori italiani – Iliad compresa, ndr – hanno ora punteggi di disponibilità 4G superiori al 75%.

TIM ha mantenuto il primato nella cosiddetta qualità della Video Experience, avanzando ulteriormente rispetto al gruppo.
Come abbiamo visto pubblicando le notizie di telefonia più lette nel 2019,  questi mesi saranno ricordati come quelli in cui il tema del 5G è diventato serio, passando da alcune reti di test iniziale per raggiungere milioni di utenti in dozzine di mercati in tutto il mondo.

Cosa possiamo aspettarci dalla prossima generazione e dal resto del mondo mobile nel 2020?
Il 3G continuerà ad essere più popolare del 5G nel 2020. Sì, davvero!
I dati di Opensignal mostrano che il 27,2% della nostra base di utenti globale non si è mai connesso al 4G e si affida invece al 3G. E questo non accade solo nei mercati emergenti: una recente analisi in Germania ha rilevato che fino alla metà degli utenti non si connettono alle reti 4G e l’adozione del 5G si sta muovendo troppo lentamente per superare l’adozione 3G in un solo anno, in qualsiasi parte del mondo.

Il gioco mobile multiplayer esploderà, ma i servizi di cloud gaming faranno fatica: Fortnite, Arena of Valor e PUBG mobile sono solo l’inizio di un’ondata di storie di successo. Dall’altro lato man mano che la latenza migliorerà sulle reti 4G e 5G, gli utenti giocheranno sempre più a giochi multiplayer su connessioni cellulari e Wi-Fi e parleranno anche con i loro compagni di gioco nel gioco usando il VOIP.

L’implementazione del 5G accentuerà il divario tra aree urbane e rurali.
Opensignal ha recentemente analizzato la differenza tra aree urbane e rurali e ha riscontrato una notevole spaccatura nell’esperienza della rete mobile in numerosi mercati.

Con l’implementazione del 5G, ad oggi ci si concentra su città densamente popolate: pertanto le velocità medie aumenteranno per i nostri utenti urbani, con le velocità delle aree rurali che si allontanano ulteriormente. Alla fine l’implementazione del 5G arriverà anche nelle aree rurali, ma si prevedono ancora diversi anni di attesa…

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3