Ericsson punta sulla sostenibilità con una nuova soluzione Radio 5G che riduce il consumo energetico del 40%

di Andrea Trapani

Il risparmio energetico è il tema caldo, letteralmente, di questi mesi: Ericsson ha presentato una soluzione ad hoc per la rete 5G

Ericsson si conferma, ancora una volta, all’avanguardia nel campo delle reti sostenibili con il lancio sul mercato di una nuova soluzione radio trisettoriale a tripla banda che può svolgere l’equivalente del lavoro di nove radio.

La radio, chiamata 6646, riduce il consumo energetico del 40% rispetto alle radio a tripla banda a singolo settore e, con un peso ridotto del 60% – incluso l’utilizzo dell’alluminio – permette di minimizzare anche l’ingombro del sito.

La nuova Radio 6646 di Ericsson

La nuova radio aumenta le potenzialità multibanda dei prodotti trisettoriali di Ericsson, combinando le bande di frequenza a 900, 800 e 700MHz in un’unica radio compatta in grado di supportare tutti gli standard, dal 2G al 5G. Con la crescente esigenza da parte degli operatori di disporre di soluzioni più sostenibili, le capacità dello spettro a banda bassa della Radio 6646 aumenteranno di gran lunga sia la copertura 5G che le prestazioni a banda media (3,5GHz), in modo efficiente dal punto di vista energetico.

Una riduzione del 40% nell’utilizzo di energia può tradursi in un risparmio annuo per sito paragonabile a 40 ricariche di un’auto elettrica. Inoltre, la riduzione del 60% del peso della nuova radio trisettoreriale a tripla banda aiuterà ulteriormente gli operatori ad abbassare i costi di installazione, l’affitto delle torri e l’impronta di carbonio. E nel caso dei siti a banda singola, una Radio 6646 svolgerà il lavoro di nove radio.

Vicente Abad, RAN Technology and Support Manager di Telefonica Spagna, afferma: “La nuova Radio 6646 di Ericsson offrirà una soluzione altamente compatta e flessibile per espandere la copertura 5G in modo molto redditizio e allo stesso tempo pratico e sostenibile – l’ingombro e il consumo energetico raggiunti sono qualcosa che crediamo sarà un potente driver per il 5G, e non vediamo l’ora di effettuare le prime implementazioni in Spagna.”

David Hammarwall, Responsabile del settore Product Area Networks di Ericsson, afferma: “La nostra nuova radio ad alta efficienza energetica combina in modo unico le capacità dello spettro in un modello facile da installare. Questo semplificherà le implementazioni ed estenderà la copertura 5G, a partire dall’Europa. Grazie a quest’ultima innovazione, gli operatori possono intensificare le implementazioni 5G Standalone, introducendo nuove applicazioni per i consumatori, le imprese e le comunicazioni mission-critical”.

La Radio 6646 espanderà la copertura ad ampio raggio e la copertura dall’esterno, ossia dai tetti e dalle torri a luoghi interni come uffici, scantinati, negozi e case. Inoltre, aumenterà la capacità delle reti 5G, soprattutto se combinate con TDD a banda media attraverso la Carrier Aggregation e il 5G Standalone (5G SA).

La nuova radio supporta anche la banda a 700MHz, che si prevede sarà uno degli spettri chiave per le implementazioni del 5G Standalone, dove le bande basse estendono le prestazioni e la portata del TDD a banda media. Con tre bande basse combinate, la Radio 6646 migliorerà la copertura sia all’aperto che al chiuso per tutte le generazioni di telefonia mobile, dal 2G al 5G, e per l’IoT. Le frequenze sono ampiamente supportate dai dispositivi mobili e offrono un immenso potenziale per aumentare la crescita dei servizi 5G.

La Radio 6646 segue il lancio nel 2021 della Radio 6626 trisettoriale a doppia banda, disponibile in commercio sui mercati globali. Ericsson ha inoltre presentato all’inizio di quest’anno sette nuove soluzioni RAN 5G che consentono un notevole risparmio energetico e un aumento della capacità fino a dieci volte, con un ingombro minimo o nullo.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3