Connettività nello spazio, DXC e Agenzia Spaziale Europea insieme per 5 anni

di Martina Tortelli

Siglato un accordo della durata di cinque anni per i servizi di rete che rafforza la connettività e la collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA)

DXC Technology. una delle principali società di servizi IT globali Fortune 500, si è aggiudicata un contratto pluriennale per la fornitura alla forza lavoro internazionale dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), composta da scienziati, ingegneri e specialisti IT, di servizi di rete scalabili e sicuri che consentono di svolgere le attività e collaborare tra loro senza problemi da qualsiasi luogo.

Attraverso questo accordo, DXC contribuirà al lavoro dell’ESA nell’ambito delle attività per lo sviluppo della capacità spaziale dell’Europa, supportando le missioni che studiano l’Universo, esplorano il nostro Sistema Solare e orbitano intorno alla Terra per raccogliere dati preziosi che ci permettono di monitorare e mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

DXC metterà a disposizione dell’ESA la più recente tecnologia software di rete progettata per migliorare la scalabilità, le prestazioni e la sicurezza della loro rete terrestre. In questo modo, tecnici, ingegneri e specialisti dell’ESA potranno operare in modo più efficiente e collaborare con colleghi e partner internazionali in alcune delle missioni scientifiche e di esplorazione più importanti al mondo. Parallelamente, l’implementazione della Platform X di DXC, una nuova piattaforma di automazione intelligente data-driven, consentirà ai sistemi di rete di ESA di operare in uno stato di sicurezza.


“Siamo orgogliosi di prolungare ulteriormente la collaborazione con ESA, un rapporto di successo e proficuo che dura ormai da 14 anni”, ha dichiarato Chris Halbard, Presidente EMEA di DXC Technology.

“Si tratta di un esempio concreto di attività mission-critical a dimostrazione di come un’organizzazione così importante a livello mondiale si affidi ai nostri esperti e alle nostre soluzioni nell’ambito di progetti cruciali per il futuro del pianeta”.

Filippo Angelucci, Chief Information Officer dell’ESA, ha dichiarato: “Garantire servizi IT di base affidabili ci ha aiutato a operare senza interruzioni durante la crisi di Covid-19. Tuttavia, la nuova normalità ha anche accelerato il ritmo del cambiamento all’interno dell’Agenzia e la richiesta di infrastrutture più avanzate e sicure”.

“Grazie alla collaborazione con DXC possiamo accelerare ulteriormente la nostra trasformazione IT verso piattaforme più flessibili e sicure che ci consentono di continuare a lavorare costantemente alla ricerca di soluzioni innovative.”

I Global Network Services di DXC, che comprendono network Campus e geographical, accesso remoto, soluzioni e servizi di sicurezza di rete e integrazione della gestione dei servizi tramite la Platform X di DXC, consentiranno all’ESA di gestire progetti altamente complessi con dati riservati per supportare una nuova fase dell’esplorazione spaziale e creare nuovi mercati per le tecnologie spaziali.

Photo – Esa for media: The new Spanish high-resolution land imaging mission, known as SEOSAT-Ingenio, will provide high-resolution images of Earth’s land cover. By imaging Earth’s land in remarkable detail, the satellite will benefit society through various disciplines including cartography, monitoring land use, urban development and water management.  © ESA – P. Carril

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3