5G Talks, con Ericsson per conoscere i vantaggi del network slicing

di Andrea Trapani

“Get a slice of the 5G opportunity”, l’evento di Ericsson svoltosi ieri

Durante l’evento online è stato approfondito il tema del network slicing e dei numerosi vantaggi che offre.

Il network slicing, infatti, rappresenta il prossimo passo per sbloccare tutto il potenziale del 5G, ovvero una maggiore velocità e una maggiore connettività che, secondo le stime, consentiranno di generare fino a 200 miliardi di dollari di opportunità per il settore delle telecomunicazioni.

La moderatrice Angela Lamont ha dialogato con gli esperti di Singtel, Telefónica, Google ed Ericsson.

Riviamo il dibattito a partire dalle domande.

In che modo Singtel, Telefónica e Google stanno sfruttando il Network Slicing?

Come abbiamo visto il 5G e lo slicing della rete sono stati al centro della scena nel secondo episodio della serie 5G Talks. Ericsson ha accolto partner leader e precursori come Singtel, Telefonica e Google per esplorare l’opportunità che il 5G offre con la tecnologia di slicing della rete e come potrebbe consentire ai fornitori di servizi di comunicazione di trasformare  la vita e le attività dei loro clienti.

I progressi tecnologici nelle grandi industrie stanno aumentando la domanda di servizi di comunicazione flessibili e ad alte prestazioni. Oggi la maggior parte delle reti 5G lanciate in commercio si basa sulla tecnologia NR non standalone (NSA), che utilizza l’accesso radio della rete 4G esistente una rete Evolved Packet Core (EPC). Tuttavia, molti casi d’uso saranno possibili solo con l’architettura 5G NR SA e 5G Core.

Nell’architettura 5G SA, lo slicing della rete end-to-end automatizzato è semplificato, con qualità del servizio (QoS), sicurezza e flessibilità assicurate, a più segmenti di clienti.


Yeow Lian, Managing Director of Networks per Singtel, ha infatti sottolineato come “lo slicing della rete consenta una facile allocazione delle risorse per soddisfare le diverse esigenze dei casi d’uso. Le sezioni possono essere progettate e configurate per diversi attributi come velocità di download, velocità di caricamento, qualità del servizio, priorità, latenza. A seconda dell’attributo richiesto, una rete ripartirà le risorse end-to-end attraverso la radio e chiamerà le reti di conseguenza in tempo reale“.
Il feedback dei fornitori di servizi che hanno già lanciato commercialmente le reti 5G SA evidenzia il senso di urgenza di trasformare la rete in una nuova struttura capace della fornitura di servizi in grado di fornire nuove opportunità di business.

Per aiutare Singapore a riprendersi dalle sfide indotte dalla pandemia, Singtel ha accelerato i suoi sforzi e ha superato il 90% della copertura 5G a livello nazionale già nel luglio 2022. Ovvero tre anni in anticipo rispetto all’obiettivo fissato dalle autorità nazionali. “La copertura 5G Standalone a livello nazionale“, continua Yeow Lian, “è un importante passo avanti nella tecnologia che stimolerà una digitalizzazione senza precedenti. Le aziende possono sfruttare tutte le capacità e le migliori applicazioni che il 5G può offrire, aprendo la strada a nuove entusiasmanti innovazioni e crescita. Per i nostri consumatori, lo slicing end-to-end offre un accesso ai dati premium su richiesta, supportando casi d’uso come i giochi mobili o punti caldi ad alto traffico come concerti e stadi“.

Lo slicing della rete sta emergendo come un modo per colmare il divario di servizio tra le reti pubbliche “abbastanza buone” che non possono soddisfare queste esigenze e le reti private specializzate, che richiedono maggiori investimenti e attrezzature in sede.

Lo slicing di rete è un paradigma in cui i CSP creano reti o partizioni logiche per fornire un servizio in grado di soddisfare i requisiti univoci di un caso d’uso specifico.

Insomma lo slicing della rete si apre a nuovi modelli di business poiché la rete diventa una piattaforma per altre attività. Un recente rapporto di Ericsson e Arthur D. Little, dal titoloNetwork slicing: A go-to-market guide to capture the high revenue potential, esplora diverse opportunità e i possibili ruoli go-to-market, specialmente nel segmento enterprise in cui i clienti aziendali configureranno e consumerannola rete direttamente o indirettamente.

Sono stati analizzati più di 400 casi d’uso 5G, in 10 settori. La somma delle opportunità vale circa 200 miliardi di dollari, in questa classifica l’assistenza sanitaria è quella più grande, seguita dai servizi governativi e dai trasporti.

Il mercato dello slicing è ancora nelle prime fasi della maturità, quindi i CSP dovrebbero iniziare lavorando a stretto contatto con gli attuali clienti e partner aziendali per comprendere meglio la loro attività e le loro esigenze. Alexandre Harmand, Head of Core and Service Platforms di Telefonica, ha commentato “il grande risultato che abbiamo fatto per mettere insieme un ecosistema end-to-end. Abbiamo collaborato con Ericsson e partner come Android, Google, per costruire un centro completo di funzionalità per lo slicing della rete, incluso l’accesso alla rete, la rete principale, l’automazione completa per lo slicing della rete”.

Ericsson e Google continuano a spingere i limiti dello slicing di rete, avvicinando l’intera gamma dei vantaggi del 5G ai consumatori.

I partner dell’ecosistema hanno provato il supporto sull’infrastruttura di rete Ericsson per più sezioni su un singolo dispositivo con Android 13, supportando sia applicazioni aziendali (profilo di lavoro, ndr) che consumer.
Stella Low, Senior Product Manager di Google, in tal senso ha illustrato così la situazione in essere: “Con Android 12 abbiamo lanciato il supporto di base per lo slicing aziendale con le reti partner. In Android 13 volevamo prendere quel supporto aziendale e renderlo ancora più robusto e più completo, così abbiamo aggiunto il supporto per cinque sezioni aziendali simultanee, in modo che i gestori abbiano più opzioni da vendere ai propri clienti aziendali per quanto riguarda la migliore qualità del servizio o la separazione del traffico per le applicazioni aziendali. In Google, vogliamo supportare i nostri vettori partner nelle loro aspirazioni di slicing 5G attraverso la monetizzazione dei pesanti investimenti che hanno fatto nella costruzione delle loro reti 5G standalone. E vogliamo essere in grado di farlo anche in conformità con i principi di Google sullo slicing 5G“.

Esiste già una tabella di marcia per un’ulteriore collaborazione tra le diverse parti che cercano di anticipare i tempi per lo slicing. Telefonica, Ericsson e Google hanno anche concordato di condividere i loro avanzamenti con GSMA e con tutta l’industria per accelerarne la standardizzazione e la sua adozione di massa.

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3