Nella galassia del mondo Iliad cresce ancora Salt

di Valerio Longhi

A margine degli altri operatori elvetici, sono arrivati anche i numeri di Salt, società del Gruppo francese Iliad.

Salt ha continuato a crescere nel suo core business anche se il numero di clienti postpagati mobili (1.229.000) alla fine di giugno 2019 ha fatto segnare un decremento di 1.200 unità. In realtà, escludendo Coop Mobile, Salt con le sue attività è cresciuta di 6.200 clienti.

Il forte slancio è continuato grazie all’offerta Salt Fiber che alla fine di giugno 2019 ha superato quota 50.000 clienti.

Con 238,9 milioni di CHF, i ricavi totali sono diminuiti dell’1,1% rispetto all’anno precedente (YoY) e l’EBITDA è diminuito del 10,0% a 109,0 milioni di CHF. Il calo dell’EBITDA è dovuto in particolare alla maggiore fidelizzazione dei clienti e alle spese di acquisizione, nonché a investimenti sempre più elevati nelle operazioni effettuati a supporto della crescita.

Escludendo gli effetti Coop e UPC, i ricavi totali sono aumentati del 2,7% su base annua, mentre l’EBITDA è diminuito del 3,5% a causa degli investimenti di cui sopra. L’effetto di Coop e UPC è stato pari a CHF 9,6 milioni sulle vendite e di CHF 8,1 milioni sull’EBITDA.

Pascal Grieder, CEO di Salt, ha commentato i risultati: “Durante il trimestre, abbiamo continuato lo slancio di crescita del nostro marchio mobile  e abbiamo raggiunto i 50.000 clienti di Salt Fiber. Inoltre, negli ultimi mesi, durante i test abbiamo goduto di premi importanti in numerose classifiche nonché riconoscimenti per la qualità dei nostri prodotti e servizi, confermando che offriamo veramente ai nostri clienti una qualità di livello mondiale sia sul mercato mobile che su quello fisso. ”

Tra le varie novità di questi mesi, si ricorda come Lidl Svizzera si sia unita a Salt nel settore cellulare svizzero e abbia lanciato l’offerta Lidl Connect.

Nel prossimo trimestre, l’introduzione di un servizio mobile B2B si concentrerà in particolare sui clienti aziendali.

Salt Fiber intanto è un prodotto disponibile per un totale di 1.450.000 famiglie in Svizzera. Dal suo lancio sul mercato nel marzo 2018, sono state aggiunte circa 150.000 famiglie come potenziali clienti.

Partenariato strategico con Cellnex: l’operazione di outsourcing dell’infrastruttura di rete  è stata completata il 5 agosto. La partnership con cellnex fornirà a Salt un accesso efficiente in termini di costi e capitale alla rete nazionale di antenne. I proventi della vendita saranno utilizzati principalmente per il rimborso di debiti e investimenti nella società.

CS

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3