Terzo trimestre 2023: Swisscom gode di una posizione di mercato eccellente

di Andrea Trapani

«A 25 anni esatti dal suo ingresso in borsa, Swisscom gode di una posizione di mercato eccellente ed è assolutamente pronta per il futuro», afferma il CEO Christoph Aeschlimann. «I primi nove mesi dell’anno in corso parlano di una solida posizione finanziaria, con un incremento del risultato d’esercizio, e clienti molto soddisfatti. Di recente, con il nuovo TV-Box 5 abbiamo lanciato un’importante innovazione di prodotto: Il box è dotato di tante funzionalità aggiuntive e al tempo stesso è molto più piccolo ed energeticamente efficiente. In Italia la nostra affiliata Fastweb continua a crescere in termini di clienti, fatturato e risultato d’esercizio.»

Fatturato in leggero calo nel core business svizzero, in crescita Fastweb

Il fatturato del Gruppo ha segnato un lieve aumento dello 0,3% a 8202 milioni di CHF; con un cambio valutario costante il progresso risulta dello 0,9%. Il fatturato del core business svizzero è diminuito leggermente dello 0,6% a 6067 milioni di CHF e il fatturato dei servizi di telecomunicazione è diminuito dell’1,4% a 4035 milioni di CHF. Sale per contro del 2,6%, a 877 milioni di CHF, il fatturato realizzato con i servizi IT per i clienti commerciali. L’attività in Italia continua a esibire un andamento positivo: Rispetto all’anno precedente, la crescita del fatturato di Fastweb è di 109 milioni di EUR (+6,0%).

Il risultato d’esercizio consolidato al lordo di ammortamenti (EBITDA) è di 3477 milioni di CHF, con un progresso del 4,1% rispetto all’anno precedente. Escludendo gli effetti straordinari e con un cambio valutario costante, l’incremento è del 2,2%. Nel core business svizzero, il decremento del fatturato è stato compensato grazie ai continui incrementi di efficienza, mentre l’EBITDA è salito dello 0,4% su base comparabile. In Fastweb l’EBITDA ha registrato un incremento dell’1,9% (in EUR) su base comparabile. L’utile netto è aumentato del 7,9% a 1310 milioni di CHF rispetto all’anno precedente.

Infrastruttura di rete: prosegue il potenziamento della rete FTTH

Swisscom investe costantemente in qualità, copertura ed efficienza della propria infrastruttura di rete, consolidando la sua leadership tecnologica. Gli investimenti del Gruppo, pari a 1630 milioni di CHF, hanno superato quelli dello stesso periodo dell’anno precedente (+1,8%).

Rete mobile: copertura del 5G+ oltre il 79%

Alla fine di settembre Swisscom offriva la connessione 5G+ a oltre il 79% della popolazione svizzera. Per garantire l’elevata qualità della rete e continuare a offrire ai clienti una rete mobile di alto livello, occorre un potenziamento tempestivo. Il Parlamento nazionale ha inviato un segnale importante al fine di migliorare le condizioni quadro per un rapido potenziamento della rete 5G.

Potenziamento della banda larga: più fibra ottica per tutta la Svizzera – vittoria nel test connect delle reti fisse

Per la terza volta consecutiva Swisscom si aggiudica il primo posto nel test connect delle reti fisse. A fine settembre erano dotati di collegamento in fibre ottiche (FTTH) 2,47 milioni di utenti ovvero il 45% delle abitazioni e superfici commerciali. L’espansione procede: Swisscom aumenterà la copertura in fibra ottica portandola al 55% circa entro la fine del 2025, per poi raggiungere il 70%-80% entro il 2030. Calcolando anche le reti di terzi, entro il 2025 circa due terzi delle abitazioni e superfici commerciali in Svizzera disporranno di un collegamento in fibre ottiche.

Clienti privati: successo degli abbonamenti blue e un nuovo TV-Box 5 con tante funzionalità in più

Il fatturato realizzato con i servizi di telecomunicazione nel segmento dei clienti privati è rimasto pressoché invariato a 2883 milioni di CHF (-0,5%). Nel complesso il numero di collegamenti di comunicazione mobile ha registrato un incremento dello 0,5% a 6,20 milioni di unità.

A fine settembre 2,04 milioni di clienti privati utilizzavano abbonamenti blue. In questo segmento blue rappresenta il 49% di tutti gli abbonamenti di telefonia mobile e l’81% dei collegamenti di rete fissa a banda larga.

Nel raffronto con l’anno precedente, il numero dei collegamenti di rete fissa a banda larga di Swisscom è diminuito dello 0,9%, scendendo a 2,01 milioni di collegamenti, e quello relativo alla TV è diminuito del 2,2% a 1,54 milioni. Dal 24 ottobre sarà è disponibile il nuovo TV-Box 5: è del 35% più efficiente del 35% sul piano dei consumi a livello energetici, ha dimensioni dimezzate rispetto al suo predecessore ed è realizzato per quasi due terzi in materiale plastico riciclato – eanche l’imballaggio ne è privo. . Con l’integrazione di Google Universum, Disney+ come nuovo partner di servizio streaming e il nuovo super pacchetto a un prezzo vantaggioso contenente Paramount+, Disney+ Sky Cinema e blue Max, le possibilità del piccolo Box sono gigantesche.

Clienti commerciali: si intensifica la concorrenza e aumenta la domanda di servizi IT

Il mercato dei clienti commerciali continua a risentire della pressione sui prezzi e dei cambiamenti tecnologici. Nel raffronto con l’anno precedente, il fatturato generato dai servizi di telecomunicazione è sceso del 3,5% a 1152 milioni di CHF. Swisscom vanta una posizione solida come Full Service Provider e il livello di soddisfazione della clientela è elevato. La domanda di soluzioni cloud, Security, IoT e SAP nonché di applicazioni business ha registrato un ulteriore incremento. Nei primi nove mesi del 2023 il fatturato dei servizi IT è salito del 2,6% a 877 milioni di CHF.

Fastweb amplia la base di clienti e progredisce in termini di fatturato ed EBITDA

Nei primi nove mesi Fastweb ha registrato un aumento di fatturato del 6,0% in valuta locale.
Rispetto all’anno precedente, nel mercato della comunicazione mobile il numero dei collegamenti è cresciuto del 16,7% a 3,43 milioni. Nel settore della rete fissa (utenti finali e Wholesale) la base di clienti è aumentata complessivamente del 2,5%, attestandosi a 3,19 milioni, mentre è diminuita del 3,1% nel settore degli utenti finali, portandosi a 2,61 milioni. Per contro è salito il numero di collegamenti a banda ultralarga – 579 000 ossia +38,5% – che Fastweb mette a disposizione di altri operatori. Le offerte combinate continuano a rivestire un ruolo di rilievo: il 42% dei clienti si avvale di un’offerta combinata di rete fissa e telefonia mobile. Il fatturato realizzato con i clienti privati è aumentato dell’1,5%, raggiungendo quota 869 milioni di EUR, mentre quello del segmento dei clienti commerciali è cresciuto del 10,6% a 814 milioni di EUR. Anche il segmento Wholesale ha messo a segno un incremento di fatturato dell’8,6% a 228 milioni di EUR.

Nel complesso il fatturato di Fastweb ha registrato un aumento del 6,0%, portandosi a quota 1911 milioni di EUR. Il risultato d’esercizio netto al lordo di ammortamenti (EBITDA) è salito a 12 milioni di EUR (+1,9%).

Evitare il CO2 presso i clienti: obiettivo 2025 già raggiunto

Nei primi nove mesi dell’anno in corso, Swisscom è riuscita insieme ai suoi clienti in Svizzera ad evitare l’emissione di quasi 1,2 milioni di tonnellate di CO2, mettendo così già a segno l’obiettivo fissato per il 2025 di evitare ogni anno l’emissione di 1 milione di tonnellate di CO2 in Svizzera. I risparmi sono stati conseguiti per l’80% mediante servizi per il lavoro flessibile, per il 10% circa con l’Internet delle cose (IoT) e per il 10% grazie all’utilizzo di centri di calcolo energeticamente efficienti per i servizi cloud, al risparmio della carta o a strategie di economia circolare.

Prospettive finanziarie: lieve aggiustamento del fatturato nel 2023

Swisscom corregge leggermente le previsioni di fatturato per il 2023, soprattutto in ragione della forza del franco svizzero e del calo delle vendite di prodotti hardware in Svizzera. Il fatturato netto previsto adesso è di circa 11,0 miliardi di CHF (finora 11,1-11,2milliardi di CHF). Restano invariate le attese a livello di EBITDA, a 4,6-4,7 miliardi di CHF, e di investimenti, a circa 2,3 miliardi di CHF. Se gli obiettivi vengono raggiunti, Swisscom intende proporre all’Assemblea generale del 2024 un dividendo interessante e invariato per l’esercizio 2023 pari a CHF 22 per azione.