Divisa Wind 2017

SMS per modifica contrattuale al Pieno Wind: cosa cambia?

di Valerio Longhi

Domanda e risposta. Cosa cambia?

In teoria niente. Al contrario dell’SMS inviato ai clienti Tre con autoricarica, quello in arrivo da alcuni giorni ai clienti Wind sembra essere una comunicazione ridondante.

Basta leggere l’SMS per capire che è un repetita iuvant in quanto già lo scorso anno Wind aveva informato i clienti che sarebbero state “escluse dalla maturazione dei bonus, chiamate ed SMS ricevuti da SIM di Aziende del gruppo CK Hutchinson Holdings Ltd (al momento Wind e Tre, ndr).”

Molti clienti (vedasi immagine sottostante) hanno ricevuto, un anno dopo, un SMS praticamente identico.

Modifica contratto: a partire dal 16/3 al bonus di autoricarica di Pieno Wind non concorreranno gli operatotir del gruppo Ck Hutchinson Holdings Ltd, Tre e Wind.

Le condizioni di utilizzo del bonus restano invariate. Recesso senza costi da web, Racc. A/R, PEC, 166, negozi o cambio operatore fino al 15/3. Dettagli su APPMy
3.”

Quella che sembrerebbe essere l’unica vera variazione – ovvero le chiamate provenienti da 3 che non ricaricheranno il bonus – in realtà fa parte delle variazioni contrattuali in vigore dal 16 giugno 2019.

Repetita iuvant probabilmente.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3