Internet in mobilità, obiettivo potenziamento sia a bordo dei treni che lungo l’infrastruttura ferroviaria

di Redazione

Garantire una connessione di qualità a bordo treno durante i propri viaggi di piacere, studio e lavoro, potenziandone la copertura anche nei tratti a maggiore criticità, come ad esempio il passaggio in galleria.

L’argomento è stato al centro dell’incontro di martedì 7 settembre convocato presso il Ministero dell’Innovazione Tecnologica e della Transizione Digitale, a cui hanno partecipato il titolare del dicastero, ministro Vittorio Colao, il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini, la Sottosegretaria allo Sviluppo Economico, Anna Ascani, l’amministratrice delegata di RFI (Gruppo FS) Vera Fiorani, e i principali operatori di telefonia mobile, tra cui TIM, Vodafone, WindTre, Iliad e Fastweb, al fine di avviare un tavolo di lavoro e confronto per venire incontro alle esigenze di viaggiatori e addetti ai lavori-

A riportarlo FsNews, la testata online del Gruppo FS Italiane.


Il corretto e duraturo collegamento internet a dispositivi mobili, tablet e pc è da tempo al centro di interventi per il suo potenziamento sia a bordo dei treni che lungo l’infrastruttura ferroviaria.

Tra gli obiettivi della riunione tra Governo, RFI e operatori TLC, quello di definire il perimetro delle iniziative necessarie per migliorare e portare a livelli di eccellenza internazionale la connettività voce e dati sui servizi ferroviari italiani, il tutto per facilitare la mobilità sostenibile e l’utilizzo del digitale nella vita personale e lavorativa dei  passeggeri.

L’occasione ha dato la possibilità di concordare i necessari approfondimenti tecnico operativi nell’ambito delle rispettive competenze sia da parte dei rappresentanti dell’Esecutivo, che degli operatori industriali.

Source https://italospa.italotreno.it/en/press-office/medialibrary/photogallery/index.html

Nei giorni scorsi il ministro Vittorio Colao, che ha anche partecipato alla presentazione della strategia Cloud Italia per la sicurezza dei dati della Pubblica Amministrazione, aveva dichiarato di essere molto ottimista in materia di digitalizzazione: “Abbiamo 7 miliardi per permettere al Paese di avere ovunque la fibra e il 5G”, evidenziando, poi, l’importanza dei piani attualmente in lavorazione nell’ambito di ferrovie, per la copertura delle strade e per i tunnel di montagna.

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3