Swisscom, solido risultato d’esercizio in un contesto difficile

di Fabrizio Castagnotto

Il CEO Urs Schaeppi traccia un bilancio positivo per i primi tre mesi del 2021: «In un mercato saturo e fortemente conteso, Swisscom ha realizzato una buona performance e ha riportato un solido risultato d’esercizio per il primo trimestre del 2021. Sono particolarmente fiero della vittoria che abbiamo ottenuto nei test delle reti di comunicazione mobile di CHIP e Ookla. Tuttavia, il potenziamento della rete di comunicazione mobile è tuttora bloccato in molti luoghi, mentre i volumi di dati sono in costante aumento. A febbraio, l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha presentato gli aiuti all’esecuzione per la misurazione e la valutazione delle antenne adattative nel rispetto degli attuali valori limite per gli impianti di telefonia mobile. Si tratta di un passo importante in vista di una rapida espansione del 5G, affinché l’economia e la società possano finalmente sfruttare il pieno potenziale di questa tecnologia. In Italia, Fastweb continua a conoscere uno sviluppo positivo. Questa nostra affiliata sta crescendo in termini di fatturato, risultato d’esercizio e clienti».

Flessione nel core business svizzero a causa dei prezzi, crescita per Fastweb

Il fatturato del Gruppo è aumentato del 2,4% a 2’803 milioni di CHF. Nel core business svizzero, un mercato saturo, il fatturato è cresciuto leggermente dello 0,7% a 2’080 milioni di CHF. L’aumento è derivato dal settore delle soluzioni IT con i clienti commerciali e da un incremento delle vendite di smartphone. Tuttavia, la continua pressione della concorrenza e dei prezzi ha causato un ulteriore calo del fatturato dei servizi di telecomunicazione. Questo fatturato è calato del 3,5% a 1’388 milioni di CHF. L’attività in Italia continua a registrare un andamento positivo: Fastweb vanta una crescita del fatturato pari a 38 milioni di EUR (+7,0%) rispetto allo scorso anno.

Il calo registrato nel core business dei servizi di telecomunicazione è stato compensato grazie alle correnti misure di riduzione dei costi. Il risultato d’esercizio consolidato al lordo di ammortamenti (EBITDA) ha raggiunto quota 1’124 milioni di CHF (+1,2% rispetto all’esercizio precedente). Nel core business svizzero, l’EBITDA è aumentato dello 0,8% e per Fastweb del 5,3% (in EUR).

Nel complesso, con 638 milioni di CHF Swisscom ha ottenuto un utile netto che supera notevolmente quello dell’esercizio precedente (+61,9%) in ragione di effetti straordinari nel risultato finanziario. Il motivo principale è una partecipazione trasferita da Fastweb come conferimento di capitale alla neocostituita società di rete in fibra ottica FiberCop nell’ambito della partnership strategica con TIM. Di conseguenza, la partecipazione ha registrato un apprezzamento pari a 169 milioni di CHF con impatto sul risultato. Inoltre, con la vendita della partecipazione in Belgacom International Carrier Services, Swisscom ha realizzato del profitto di 38 milioni di CHF

Infrastruttura di rete: leader tecnologico grazie a investimenti elevati

Sion Businesspark | © Vincenz Pranz

Swisscom investe continuamente nella qualità, nella copertura e nell’efficienza della propria infrastruttura di rete, consolidando in tal modo la sua leadership tecnologica. Gli investimenti operati a livello di Gruppo, pari a 540 milioni di CHF, sono superiori a quelli dell’anno precedente (+4,7%).

Potenziamento della banda larga nella rete fissa in linea con gli obiettivi

A fine marzo 2021, le abitazioni e le superfici commerciali allacciate alla banda ultralarga (oltre 80 Mbit/s) da Swisscom superavano i 4,5 milioni, ovvero l’84%. Di questi, circa 3,5 milioni (approssimativamente il 65%) beneficiano di connessioni veloci con oltre 200 Mbit/s e più di 1,7 milioni del potenziamento con FTTH. Entro la fine del 2021, Swisscom collegherà tutti i comuni svizzeri con la banda ultra larga, consentendo così l’accesso alla banda ultra larga anche in località remote.

Nell’intento di offrire a tutti i clienti, ovunque e in qualsiasi momento, la migliore rete della Svizzera, Swisscom si è posta ambiziosi obiettivi di ampliamento. Entro fine 2025 puntiamo a estendere la copertura in fibra ottica con FTTH fino al 60%.

Vittoria nei test delle reti di comunicazione mobile, ulteriore aumento del fabbisogno che impone una rapida espansione

Nel 2021, Swisscom ha già vinto due test indipendenti sulla rete di comunicazione mobile effettuati da CHIP e Ookla. A fine marzo 2021 la rete 4G/LTE di Swisscom serviva il 99% della popolazione svizzera. Attualmente Swisscom fornisce al 96% della popolazione svizzera una versione di base del 5G. A fine marzo 2021, Swisscom conta oltre 1’432 antenne in 601 località con la versione completa 5G+.

Nella rete mobile, il volume di dati è aumentato del 30% rispetto all’anno precedente. Dal 2010 è più che centuplicato. A causa delle condizioni quadro più difficili per l’espansione della rete e delle restrizioni come le moratorie nei singoli cantoni, l’espansione della rete mobile e quindi la realizzazione delle capacità urgentemente necessarie sia per il 4G che per il 5G subisce un rallentamento. Il potenziamento della rete mobile è più importante che mai per evitare una congestione dei dati sulla rete e portare avanti la digitalizzazione di economia e società. Gli aiuti all’esecuzione presentati dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) nel febbraio 2021 per la misurazione e la valutazione delle antenne adattive, nel rispetto dei limiti di installazione esistenti, fanno chiarezza per le autorità di concessione e sono un passo importante per la rapida espansione della rete 5G.

Convergenza: offerta combinata inOne sempre molto apprezzata

Il numero dei collegamenti TV e a banda larga rimane elevato, la domanda di offerte combinate è stabile. I clienti privati apprezzano soprattutto l’abbonamento inOne, flessibile e modulare.

inOne come vettore importante della convergenza

A fine marzo 2021 Swisscom contava 2,47 milioni di clienti inOne nel segmento dei clienti privati; di questi, 1,12 milioni hanno optato per l’offerta di comunicazione mobile inOne mobile go. Nel segmento dei clienti privati, inOne rappresenta il 68% di tutti gli abbonamenti di rete mobile Postpaid e il 79% dei collegamenti a banda larga di rete fissa. Il 46% dei clienti utilizza un’offerta convergente di rete fissa e mobile.

Saturazione del mercato TV

I mercati della banda larga e della TV sono saturi e fortemente spinti dalle promozioni. A fine marzo i collegamenti a banda larga di rete fissa erano 2,03 milioni, il numero di collegamenti TV corrispondeva a 1,58 milioni.

In questo difficile contesto di mercato, i collegamenti Postpaid all’attivo nella rete di comunicazione mobile sono aumentati di 80’000 unità rispetto all’anno precedente. Di queste, 65’000 riguardano marchi secondari e di terzi come Wingo e M-Budget Mobile. L’incremento dei collegamenti Postpaid è rallentato nel primo trimestre 2021 attestandosi a 1’000 collegamenti. Nel periodo di raffronto quello dei collegamenti Prepaid è diminuito di 202’000 unità. In totale, a fine marzo 2021 Swisscom contava 6,18 milioni di collegamenti di rete mobile.

Clienti commerciali: concorrenza intensa e domanda sostenuta di soluzioni ICT

Il mercato dei clienti commerciali è caratterizzato da una pressione sui prezzi e da nuove tecnologie. Rispetto all’anno precedente, il fatturato realizzato con i servizi di telecomunicazione è sceso del 3,9% a 420 milioni di CHF. Swisscom gode di una solida posizione come Full Service Provider. L’offerta risponde alle esigenze e la soddisfazione della clientela resta elevata. La domanda di soluzioni Cloud, Security e IoT ha registrato un ulteriore incremento. Nel primo trimestre 2021 la cifra d’affari nel settore delle soluzioni è aumentata del 2,2% a 273 milioni di CHF.

Fastweb cresce in termini di clienti, fatturato e risultato d’esercizio

Fastweb ha continuato a conseguire successi nel primo trimestre e ha aumentato il fatturato in tutti i segmenti. Rispetto all’anno precedente, il numero dei clienti di comunicazione mobile è salito del 16,1% a 2,07 milioni nonostante la saturazione del mercato e l’aspra concorrenza. Il 35% dei clienti utilizza un’offerta combinata di rete fissa e rete mobile. Il settore della banda larga di rete fissa evidenzia un andamento positivo grazie all’eccellente qualità della rete: il numero di clienti è aumentato del 4% a 2,77 milioni rispetto all’esercizio precedente. Con la partecipazione alla società di rete in fibra ottica FiberCop, Fastweb persegue l’obiettivo, insieme a TIM e ad altri gestori del settore delle telecomunicazioni, di portare la fibra ottica al 56% degli edifici in Italia fino alle abitazioni e alle imprese (FTTH) entro il 2025. Il segmento dei clienti commerciali continua a registrare una forte crescita: il suo fatturato ha segnato un incremento di 26 milioni di EUR (+12,3%). Il settore Wholesale registra ugualmente un aumento di fatturato di 6 milioni di EUR (+12%). Il numero di collegamenti a banda ultralarga messi a disposizione da Fastweb ad altri gestori è pari a 189’000 (+56%).

Complessivamente, il fatturato di Fastweb ha raggiunto quota 581 milioni di EUR (+7,0%). Il risultato d’esercizio al lordo di ammortamenti (EBITDA) è cresciuto del 5,3% a 179 milioni di EUR.

Previsioni finanziarie adeguate per il 2021

Le previsioni finanziarie per il 2021 sono state adeguate rispetto al rendiconto annuale del 4 febbraio alla luce dell’andamento degli affari in corso e del presunto aumento del tasso di cambio con l’euro nonché sulla base della partnership con Salt riguardante la fibra ottica. Per il 2021 Swisscom prevede ora un fatturato netto di circa 11,3 miliardi di CHF, un EBITDA che oscilla tra i 4,3 e i 4,4 miliardi di CHF e investimenti tra i 2,2 e i 2,3 miliardi di CHF. In caso di raggiungimento degli obiettivi, Swisscom intende proporre all’Assemblea generale del 2022 un dividendo invariato per l’esercizio 2021, pari a CHF 22 per azione.

Panoramica delle cifre principali

1.1-31.03.21 1.1-31.03.20 Variazione

(rettificata*)

Fatturato netto (in milioni di CHF) 2’803 2’737 2,4%

(1,9%)

Risultato d’esercizio al lordo di ammortamenti, EBITDA (in milioni di CHF) 1’124 1’111 1,2%

(0,8%)

Risultato d’esercizio EBIT (in milioni di CHF) 516 504 2,4%
Utile netto (in milioni di CHF) 638 394 61,9%
Collegamenti Swisscom TV in Svizzera (al 31.03, in migliaia) 1’581 1’586 -0,3%
Collegamenti a banda larga Retail in Svizzera (al 31.03, in migliaia) 2’028 2’053 -1,2%
Collegamenti di rete mobile in Svizzera (al 31.03, in migliaia) 6’177 6’299 -1,9%
Collegamenti a banda larga Fastweb (al 31.03, in migliaia) 2’765 2’659 4,0%
Collegamenti di rete mobile Fastweb (al 31.03, in migliaia) 2’066 1’779 16,1%
Investimenti (in milioni di CHF) 540 516 4,7%
Di cui investimenti in Svizzera (in milioni di CHF) 371 367 1,1%
Collaboratori del Gruppo (posti a tempo pieno al 31.03) 19’077 19’110 -0,2%
Di cui collaboratori in Svizzera (posti a tempo pieno al 31.03) 15’975 16’357 -2,3%

* Su base comparabile e con un cambio valutario costante

Swisscom utilizza diversi indicatori di performance alternativi. Per le definizioni e la riconciliazione dei valori secondo gli IFRS rimandiamo al rapporto intermedio del 31 marzo 2021.

Rapporto intermedio dettagliato:

http://www.swisscom.ch/q1-report-2021

 

Print Friendly, PDF & Email

Ti potrebbe interessare anche...

Commenta la notizia nel Forum di Mondo3